TREKKING

Marmarole Runde - sulle tracce dei camosci

Gruppo delle Marmarole

Inizia

17/6/2021

Finisce

20/6/2021

Prezzo

€ 370

PRENOTA

Contatta subito le guide per prenotare

Questo trekking permette di scoprire una delle zone più selvagge e meno conosciute delle Dolomiti: il gruppo delle Marmarole che domina il centro del Cadore.

Regno di miti e leggende ma anche natura aspra e remota, dove cime poco accessibili disegnano itinerari per i camosci e gli avventurieri.\ Un territorio che permette di scoprire un angolo meraviglioso delle nostre Alpi, dove unire il piacere del cammino alla scoperta culturale delle montagne “dietro casa” ma sconosciute alla maggior parte delle persone.

ITINERARIO

1° giorno

Nostra zona – Rifugio Ciareido\ (Dislivello 1000 + / Durata 4:30 h / Difficoltà E)

Ritrovo dei partecipanti nelle località previste per transfer in pullmino privato fino ad Auronzo di Cadore (866m), punto di partenza del nostro trekking.\ Dal margine del paese si sale sul monte Agudo, quindi si percorre la panoramica dorsale tra Croda del Grazioso e Col Burgiou.\ Si continua transitando dal Col dei Buoi con grandioso panorama che spazia dal Peralba alla Croda dei Toni.\ Arrivo e pernottamento al rifugio Ciareido (1969m) sul margine orientale delle Marmarole.

2° giorno

Rifugio Ciareido - Rifugio Galassi\ (Dislivello 1150 + e 1050 - / Durata 7-8 h / Difficoltà EE)

Prima colazione.\ Riprendiamo il cammino e tra mughi e prati arriviamo al rifugio Baion-Boni.\ Calando a ovest sempre tra macchie di rada vegetazione, superiamo un corto salto roccioso attrezzato.\ Si contorna quindi la base della Croda Bianca lungo una cengia un po’ esposta ma facilitata dalla presenza di una corda fissa; si supera quindi il Vallone del Froppa e si giunge al rifugio Chiggiato.\ Si scende quindi ripidamente nel bosco e ci si cala sul fondo dell’ampia val d’Oten.\ Superata la deviazione per la cascata delle Pile, valichiamo il torrente per arrivare infine al rifugio Galassi (2018m) per la cena e il pernottamento.

3° giorno

Rifugio Galassi – Val Ansiei\ (Dislivello 550 + e 1350 - / Durata 5-6h / Difficoltà E)

Prima colazione.\ Traversando per ghiaioni e prati arriviamo alla forcella Piccola, tra Marmarole e il mitico Antelao, con vista che spazia dal Pelmo alle Tofane.\ Poi, per modesti saliscendi si giunge al rifugio San Marco e quindi sull’ampia sella di Forcella Grande, tra Marmarole e Sorapiss.\ Aggirando successivamente il Corno del Doge si scende all’interno della Riserva Naturale di Somadida fino a giungere attraverso una strada forestale al nostro punto di arrivo in Val d’Ansiei presso il Ponte degli Alberi (1135m).

4° giorno

Riserva Somadida - Pieve di Cadore (Giornata culturale / Dislivello minimo) – nostra zona (bus)

Prima colazione.\ In mattinata brevissima escursione all’interno della Riserva Naturale Orientata di Somadida, area protetta che ospita un’importante foresta dove le specie tipiche dell’ambiente alpino (abete rosso, abete bianco, larice, pino mugo e pino cembro, oltre al faggio) dominano questo meraviglioso ambiente, prezioso oggi ma ancor più in passato come risorsa naturale per le famose comunità di Regola.\ Nel pomeriggio trasferimento in pullmino fino a Pieve di Cadore e visita a due importanti musei del territorio: la casa natale del famosissimo pittore Tiziano Vecellio e successivamente il Museo dell’Occhiale, elemento e oggetto indissolubile da questo angolo di Alpi.\ Rientro con pullmino privato alle località previste, con arrivo in serata.

Buon Viaggio.

LA QUOTA COMPRENDE

  • Sistemazione in rifugi in camere multiple con servizi comuni;

  • Trattamento di mezza pensione (dalla cena del primo giorno alla colazione del quarto);

  • Transfer in pullmino privato verso il punto d’inizio del trekking e dal punto di arrivo finale;

  • Accompagnatore autorizzato di media montagna per l’intero itinerario;

  • Tasse locali;

  • Assicurazione sanitaria e bagaglio.

Scopri gli altri trekking in collaborazione con Viaggi La Palma Activestay cliccando qui