Blog di Montanamente

Translagorai in tenda - un'esperienza unica

11 maggio 2021

Translagorai in tenda - un'esperienza unica

Lagorai

I Lagorai sono le montagne dell’anima. Luoghi appartati e fantastici. Da scoprire a passo lento. Perdendosi nella storia e nella natura di queste montagne ammirate e ricercate sin dai tempi dell’Età della Pietra. Proprio così. Lagorai deriva dall’antichissimo indoeuropeo -aur col significato di “spazio erboso attorno all’acqua”, inteso come sereno luogo aperto, prativo e soleggiato al culmine di valli fredde e boscose, inospitali. Infatti questi luoghi, ideali per gli antichi cacciatori-raccoglitori prima, e pastori poi, sono ricercati da tempo per la loro capacità di offrire elementi di vita indispensabili per resistere e abitare queste terre alte. Se durante il Mesolitico si risaliva la valle dell’Adige per abitare temporaneamente gli innumerevoli laghi e laghetti d’alta quota alla ricerca di preziosa selvaggina, successivamente queste montagne hanno offerto pascoli e boschi ai primi montanari stanziali, costruttori di paesaggio sul Lagorai dove i segni di un’antica ma in declino attività silvo-pastorale sono ancora ben presenti.

Luoghi di miti e di leggende, di racconti attorno al fuoco e sotto le stelle.

Noi oggi preferiamo vivere così queste montagne, lontani dalle fatiche di un tempo e vogliosi solo di curare il nostro cuore. Ma camminando sul Lagorai si può imparare tanto, della montagna, delle sue ricchezze e dei pericoli dell’abbandono. Molti e vasti discorsi potremmo fare. Oggi però vogliamo condividere con voi solo la bellezza di quattro giorni di cammino su queste montagne durante la prima “Translagorai in tenda”.

Translagorai

Con un gruppo di 4 affiatati ed esperti camminatori, ci siamo avventurati alla scoperta di questo gruppo montuoso spettacolare e indimenticabile. Abbiamo organizzato tutto per offrire ai partecipanti il massimo dell’esperienza, sia emotivamente che sotto gli aspetti logistico-organizzativi. Infatti, nonostante l’uomo sia salito ed abbia colonizzato da tempo immemorabile queste terre alte per la propria sopravvivenza attraverso l’alpeggio e la pastorizia, i Lagorai sono ancora delle montagne remote e selvagge, con pochissimi punti di appoggio ed un’unica strada carrozzabile che permette di attraversarle. Si estendono dalla Panarotta, sopra l’abitato di Pergine Valsugana, e arrivano fino al passo Rolle al cospetto delle grandiose Pale di San Martino: una cavalcata di quasi 70 km costellata di praterie alpine, ghiaioni, creste, dorsali e cime aspre e struggenti di bellezza.

Attraversarle non è semplice, richiede esperienza in montagna, una buona resistenza fisica, capacità di orientamento e una certa dose di energia per poter trasportare zaini pesanti, con le provviste e l’equipaggiamento per i pasti e il pernottamento.

Molti escursionisti si avventurano ogni estate per compiere questa traversata epica, ma di frequente ci si tira indietro, considerando i requisiti per compierla in sicurezza e senza “distruggersi gambe, spalle e piedi”.

Abbiamo così organizzato la “Translagorai in tenda” pensando noi al cibo, alle tende e alla logistica. Due guide sempre a disposizione. Una con il gruppo lungo i sentieri, un’altra staffetta tra un punto e l’altro con il compito di trasportare provviste ed allestire i campi tendati.

Abbiamo permesso ai partecipanti di venire con un zaino relativamente leggero, lasciando le incombenze più ostiche al nostro team di Montanamente.

Una buona occasione per imparare a organizzarsi l’equipaggiamento per un trekking in autonomia, un’introduzione al mondo del bivacco in montagna tra i sorrisi della condivisione e il piacere di immergersi nella Natura. Si è trattata di un’esperienza coinvolgente, grazie alla quale le difficoltà hanno costruito affiatamento e sostegno reciproco.

Per questo motivo abbiamo deciso di riproporre la Translagorai in tenda anche quest’anno!

Scopri il programma ed affrettati a prenotare, i posti sono limitati!